Non ricordi
la tua password?
USER PASSWORD Ricordami INVIA Registrati
  • banner2
  • banner3
news ricette sport benessere
 Trova il tuo Sport
Quanti sport conosci? E di quanti avresti sempre voluto conoscere le regole, le curiosità e il regime alimentare più corretto per praticarli? Leggi qui tutte le interviste ai medici specialisti del Comitato Scientifico.
 
ALTRI SPORT
 

Corsa su ciaspole

Il Freeride

L'Orienteering

Lo Shiatsu

La Pallapugno

La Back School

Il Wakeboard

La Ginnastica Artistica

Lo Stretching

Antigravity Yoga

Lo Squash

Il Taekwondo

Il Dodgeball

Triathleta e mamma

L'Arrampicata

La Zumba Fitness

La Maratona

Mountain Bike

Il Softball

Hockey su ghiaccio

Short Track

Il Curling

Il CrossFit

Indoor Cycling e metodo MAC ITALIA®

Il Nordic Walking

Il Kitesurf

Il Frisbee

Il Green Volley

Il Beach Tennis

Il Tai Chi

Il Triathlon

Lo Sci alpino

Le Ciaspole

Il Pilates

Il Golf

Surf e Windsurf

La Vela

Il Parkour

L'allenamento della forza e il potenziamento muscolare (2^ parte)

L'allenamento della forza e il potenziamento muscolare (1^ parte)

Il Canottaggio

Il Rugby

Il Pattinaggio

Lo Snowboard

Lo Sci di fondo

La Pallavolo

La Pallacanestro

L'Acquagym

Le Bocce

Il Calcio

Il Nuoto

Il Tennis

La Bicicletta

 
 
  La Bicicletta

«Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta penso che per la razza umana ci sia ancora speranza »
(Herbert G. Wells).

Quando arrivano le belle giornate e il bel tempo cresce la voglia di praticare sport all'aria aperta. Quale attività fisica è consigliabile intraprendere all'arrivo della primavera?
Anche se le giornate sono ancora fresche, il sole inizia a farsi vedere più spesso e allora, approfittando delle giornate più lunghe e luminose, cosa c'è di più piacevole di una bella passeggiata in bicicletta? Andare in bicicletta è un'attività adatta a tutte le età, a sportivi e non, in quanto non richiede particolari doti fisiche né sviluppate capacità atletiche. Pedalare consente di stare a contatto con la natura, di esplorare nuovi luoghi e di passare del tempo in compagnia di amici o familiari. Quindi, rispolverate dalla cantina la vostra vecchia bici, ma ricordatevi di iniziare gradualmente la seduta di allenamento, scegliendo prima di tutto percorsi semplici e conosciuti, non troppo lunghi e moderando la velocità.

E per chi non ha il tempo o la possibilità di uscire? In caso di pioggia? La cyclette può essere una valida alternativa?
Stare all’aria aperta è sempre da preferire, ma per chi volesse sfruttare al meglio i propri ritagli di tempo, 30 minuti di cyclette al giorno possono essere un’ottima soluzione, sia perché è possibile allenarsi anche in casa, sia perché aiutano a mantenersi n forma. Va detto che il dispendio energetico sarà minore rispetto a quello ottenuto con un lavoro svolto su strada.

Quali sono i benefici dell’attività svolta in bicicletta? E le controindicazioni?
Gli effetti positivi sono quelli prodotti da qualsiasi attività fisica svolta in modo corretto e continuativo ed in particolare:
• migliora la capacità cardiovascolare e la funzionalità respiratoria;
• riduce la pressione arteriosa;
• migliora i livelli di colesterolo, soprattutto innalzando quello “buono”: HDL colesterolo;
• favorisce la comparsa di una sensazione di benessere grazie alla maggiore produzione di sostanze che hanno un'azione positiva sull'umore.
La bicicletta è, inoltre, consigliata nella riabilitazione e, anche per chi soffre di disturbi alle articolazioni ed è in sovrappeso, il ciclismo rappresenta la scelta più adatta per avvicinarsi allo sport. Al di là di controindicazioni legate a specifici problemi di natura osteo-articolare, l’esercizio in bici può essere dannoso solo se non eseguito in modo corretto. Per evitare questo, basta seguire dei semplici accorgimenti come la giusta regolazione del sellino, la postura, la tecnica e il ritmo della pedalata.

Cos’è il ciclismo sportivo? In che tipo di attività può essere classificato?
Il ciclismo è uno sport che consiste nel gareggiare correndo su una bicicletta. É sicuramente tra gli sport più praticati e seguiti. Offre opportunità differenti adatte a qualunque tipo di esigenza. Sono molte le specialità che fanno capo a questa disciplina sportiva, ciascuna caratterizzata da un diverso modello di bicicletta: turismo, mountain-bike (MTB, bicicletta da montagna), bici da corsa su strada e da ciclocross, per le gare a cronometro e su pista, ecc.
Tutte queste specialità hanno, ovviamente, regolamenti tecnici e caratteristiche specifiche che le rendono del tutto differenti le une dalle altre, anche dal punto di vista metabolico e del dispendio energetico:
• prove di BMX su pista: attività a impegno prevalentemente anaerobico lattacido (durata: 20-45 secondi);
• prove su pista (inseguimento individuale e a squadre, km da fermo, kerin): attività a impegno aerobico-anaerobico massivo (da 45 secondi a 4-5 minuti);
• ciclismo su strada, ciclocross, mountain-bike e le gare su pista stayer: attività a impegno prevalentemente aerobico (oltre i 4-5 minuti);
• 100 km crono a squadre, 4 km a squadre e individuale a punti su pista: attività ad impegno aerobico-anaerobico alternato;
• velocità individuale e tandem su pista: attività a impegno prevalentemente anaerobico alattacido (o di potenza, a prevalente impegno propulsivo);
• ciclopalla, trialsin, cicloacrobatismo e BMX free-style: attività di destrezza con notevole impegno muscolare.
Prove di ciclismo vengono disputate anche nell’ambito delle competizioni di triatlhon classico (4 km di nuoto, 182 km di ciclismo su strada e 42 km di corsa).

Consigli alimentari per il ciclista? E per lo sportivo amatoriale che esce in bicicletta la domenica?
L’alimentazione, come per ogni sport, anche per il ciclismo, rappresenta un elemento di fondamentale importanza per il buon successo del programma di allenamento e della gara, soprattutto in considerazione del rilevante impegno fisico e di dispendio energetico richiesto dalla maggior parte delle prove di ciclismo. In linea generale, il ciclismo richiede abbondanti razioni di carboidrati, molta frutta e verdura, come normalmente garantisce la dieta mediterranea.
Abbondanza di carboidrati, soprattutto complessi (gli amidi contenuti nei cereali e, in misura minore, nei legumi), buon apporto di proteine, di provenienza sia animale (carni bianche e rosse, pesci, derivati del latte) che vegetale (cereali e legumi) e un consumo non eccessivo di grassi (con preferenza per quelli vegetali, soprattutto l’olio extravergine di oliva) sono le indicazioni generali più adatte.
In particolare, si ricorda la necessità di un consumo elevato di frutta e di alimenti di origine vegetale in genere, anche per garantire un apporto ottimale di liquidi, minerali, vitamine e fibra.
La necessità di fornire abbondanti quantità di liquidi dipende dalle elevate perdite, con il sudore, di acqua e, in misura minore, di minerali (il sodio più degli altri), che generalmente caratterizza il ciclismo, soprattutto le prove su strada e di lunga durata, ancor più se praticato nei mesi estivi e nelle ore più calde della giornata.
Per chi pedala per puro divertimento, l’alimentazione da seguire non è diversa da quella consigliata per un soggetto moderatamente attivo. Non bisogna, però mai dimenticarsi di portare con sé un’adeguata scorta d’acqua, di non affrontare il percorso a digiuno né salire sulla bici subito dopo aver mangiato.

news  |  ricette  |  sport  |  benessere
condizioni di utilizzo  |     |  le tue idee  |  segnala ad un amico  |  registrati  |  contattaci  |  concorsi
Testata Registrata presso il Tribunale di Bologna. Registrazione numero 8253 del 5 luglio 2012 - Direttore Responsabile: Erika Bertossi
© 2017 - Hero Italia S.p.A. - P.IVA 00226750230